Vengono usati per trasportare prodotti granulari e sfarinati a notevoli distanze garantendo:

  • facilità di installazione
  • notevole riduzione degli ingombri
  • limitati costi di installazione e di manutenzione
  • maggiore igiene
  • ottima aerazione del prodotto trasportato
  • limitazione del pericolo di incendio.

Un trasporto puo’ effettuarsi:

  • In aspirazione: quando con la corrente d’aria si crea una depressione in un circuito. La pressione dell’aria impiegata varia da 1000-1200 mm H2O (colonna d’acqua). Il prodotto proveniene dalla miscela aria-prodotto e, dopo aver attraversato le tubazioni portanti, di diametro variabile in relazione alla quantità e qualità del materiale da trasportare,è convogliato ai ciclonetti decantatori, ove avviene la separazione per centrifugazione.
    Il prodotto cade nella tubazione sottostante attraverso le valvole stellari, mentre l’aria affluisce, attraverso il collettore, al filtro per il recupero delle polveri piu’ leggere non separate dai ciclonetti.
    L’aria pulita viene aspirata dal filtro a mezzo di un ventilatore di trasporto, e quindi espulsa all’esterno.
  • In pressione: quando la corrente d’aria spinge il prodotto dal punto di partenza a quello di arrivo. Il generatore d’aria è costituito da una pompa a lobi, che lavora in mandata e aspira l’aria attraverso il filtro diffusore. Il prodotto da trasportare è immesso immediatamente a valle del generatore mediante una valvola rotativa fluidizzante.
    Lo scarico del prodotto in silo avviene, in genere, a bocca libera e l’aria si disperde nell’atmosfera dopo essere stata depurata da un filtro. Generalmente questo tipo di trasporto è impiegato per grandi distanze.